Si conclude la 73° edizione della Giostra della Quintana con la grande vittoria del Rione Pugilli (Il Moro) con Pierluigi Chicchini in sella Edward England.

<<La Giostra della Quintana è un torneo cavalleresco ed una manifestazione storica in costume che si svolge nella città di Foligno. I 10 binomi cavallo-cavaliere, in rappresentanza dei rispettivi rioni, si sfidano 2 volte l’anno: la sera del secondo o terzo sabato di giugno si svolge la giostra della sfida mentre nel pomeriggio della seconda o terza domenica di settembre si svolge la giostra della rivincita. La denominazione di Quintana deriva dal nome di una via dell’accampamento romano nella quale aveva luogo l’addestramento dei soldati che, armati di lancia, si lanciavano contro un fantoccio cercando di infilare l’anello sospeso ad una mano dello stesso. Una delle prime testimonianze documentate dello svolgimento della Quintana nel folignate risale al 1158 quando l’Imperatore Federico I scese a Foligno, da Coccorone, per celebrarvi un congresso straordinario.

La sfida tra i cavalieri ha luogo nello stadio denominato “Campo de li Giochi”. Le tribune che accolgono popolani, cittadini e le massime cariche rionali circondano un percorso di gara dalla caratteristica forma a 8 delimitato da una serie di bandierine. Al centro dell’8 è posta la statua del Dio Marte al cui braccio destro è agganciato un anello. La giostra si articola in 3 tornate.

Ad ogni tornata i cavalieri effettuano, uno dopo l’altro, il percorso nel minor tempo possibile evitando di abbattere le bandierine e passando sotto la statua per 3 volte. Ad ogni passaggio tentano di rimuovere l’anello usando la propria lancia (2 giurati hanno il compito di posizionare sulla statua un nuovo anello non appena il cavaliere lo ha sfilato); una volta tagliato il traguardo il cavaliere deve mostrare alla giuria i 3 anelli sfilati. Ogni anello sfilato e presentato ai giurati vale 30 punti mentre ogni bandierina abbattuta comporta una penalità di 10 punti, ne consegue che il massimo punteggio ottenibile in una singola tornata è di 90 punti. Tutti i cavalieri che non hanno totalizzato 90 punti nella tornata vengono automaticamente esclusi da quella successiva.

La prima tornata prevede anelli di 6 cm di diametro, mentre la seconda e la terza prevedono rispettivamente anelli di 5.5 e 5 cm di diametro, incrementando così la difficoltà del percorso con il procedere della sfida.

Al termine delle 3 tornate, si sommano tempi e punteggi di tutti i cavalieri: colui che avrà totalizzato il più alto punteggio nel minor tempo totale è proclamato vincitore della giostra e al suo rione viene consegnato un palio quale segno di vittoria.>> (Fonte Wikipedia)

Per  questa edizione della Giostra della Quintana sono giunti riconoscimenti dai massimi organi istituzionali del nostro paese. In particolare, la 73° edizione della Giostra della Quintana si è svolta con il “patrocinio del Senato della Repubblica”.

+energia è stata onorata di essere Sponsor Ufficiale di questo evento eccezionale che riprenderà a settembre con la Giostra della Rivincita.

Giostra-della-Quintana-di-Foligno-il-manifesto-ufficiale-2019